Tasse universitarie

n questi giorni sono stato costretto a pagare il contributo di mora per avere omesso di presentare la dichiarazione ISEE.

In questi giorni sono stato costretto a pagare il contributo di mora per 80,00 in quanto ho omesso di presentare la dichiarazione ISEE 2008 entro i termini previsti dal regolamento  per il pagamento delle tasse universitarie.
Ho constatato che tanti, tantissimi altri colleghi hanno dovuto pagare questo contributo. Constato ancora che quest’anno l’opuscolo “Guida al pagamento delle tasse universitarie” non è  stato inviato insieme alle tasse in quanto digitalizzato.
Ebbene mi domando: siamo in presenza di una manovra architettata dai vertici dell’università per fare cassa? Perché non sono stati adeguatamente informati gli studenti circa questo importante adempimento? L’università  avrebbe avuto mille modi per ricordare agli studenti di presentare la dichiarazione ISEE, ad esempio attraverso avvisi sulle mail istituzionali. Ma questo non è stato fatto. VERGOGNA!
GIUSEPPE RICCIO da NAPOLI- FEDERICO II

Total
0
Shares
2 comments
  1. Appunto, la guida è stata digitalizzata ma era ben presente su unina e li è segnato in modo chiaro che bisognava presentare l’isee. Questa volta la colpa appartiene a noi studenti. I bandi, le guide, gli avvisi vanno letti. La Federico IIquesta volta ha fatto comunicazione e paradossalmente, per questa occasione, mi tocca dire che non hanno colpe; meglio non scagliare accuse per giustificare una nostra mancanza.

Lascia un commento
Previous Article

Sapienza, fiocco rosa all'ingegneria

Next Article

Ricercatori contro il precariato

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".