Sull’iWatch una App per controllare in remoto tutta la casa

iwatch

L’iWatch non è ancora uscito dai laboratori Apple, ma già circolano indiscrezioni sulle sue possibili funzioni. L’ultima vedrebbe il dispositivo capace di controllare in remoto tutti gli elettrodomestici di casa, così da permettere di gestire il riscaldamento, l’accensione delle luci o l’avvio della lavatrice anche quando siamo lontani dalle mura domestiche.

L’indiscrezione non è stata confermata dalla casa di produzione, ma ha subito scatenato l’interesse di migliaia di potenziali acquirenti, tutti allettati dalla possibilità di fare le faccende di casa mentre si è comodamente seduti al bar o in ufficio.

Una caratteristica, quella del controllo domestico, che metterebbe l’iWatch in primo piano rispetto ai suoi competitor, primo fra tutti il Google Glass, gli occhiali superintelligenti che debutteranno sul mercato internazionale nel 2014.

Tuttavia, la possibilità di gestire la propria casa tramite gli strumenti messi a disposizione dall’odierna tecnologia non sarà un’esclusiva dell’iWatch: da alcuni mesi, infatti, è disponibile negli Stati Uniti ( e ben presto arriverà anche in Europa) una App per smartphone che permette di controllare un intero appartamento. Un sensore chiude automaticamente la porta di casa, senza bisogno di chiavi, quando si entra e quando si esce, un altro che ci avvisa se un armadio, un cassetto o la cassaforte vengono aperti mentre non ci siamo, o ancora un sms ci avverte se i bambini sono rientrati dopo scuola o se il cane sta scappando dal giardino. Il tutto alla modica cifra di 199 dollari.

La corsa all’applicazione più innovativa è partita; staremo a vedere quale azienda informatica inventerà la soluzione migliore.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Carrozza: "Le Università del Sud devono fare rete ed essere ambiziose"

Next Article

Unione Europea: a Napoli la presentazione di tutte le opportunità per i giovani

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".