Studenti vietnamiti tra i banchi del Sannio

i chiamano Pham Thai Thanh e Nguyen Kim Quy e sono i primi studenti arrivati nei giorni scorsi a Benevento dal Vietnam per iscriversi al corso di laurea in Economia Aziendale dell’ Università del Sannio. L’ateneo rafforza così la sua vocazione internazionale. Ultimo, in ordine di tempo, infatti è l’accordo con l’Università di Hanoi in Vietnam che si aggiunge a quelli già siglati con l’Universidad di Città del Messico (UAM), l’Università di Vilnius Lituania, l’Università di Siviglia e quella di Danzica.

Si chiamano Pham Thai Thanh e Nguyen Kim Quy e sono i primi studenti arrivati nei giorni scorsi a Benevento dal Vietnam per iscriversi al corso di laurea in Economia Aziendale dell’ Università del Sannio.

L’ateneo rafforza così la sua vocazione internazionale. Ultimo, in ordine di tempo, infatti è l’accordo con l’Università di Hanoi in Vietnam che si aggiunge a quelli già siglati con l’Universidad di Città del Messico (UAM), l’Università di Vilnius Lituania, l’Università di Siviglia e quella di Danzica.

Sono trascorsi pochi giorni dall’incontro a Benevento con l’Università vietnamita per uno scambio di vedute sulle modalità con le quali portare avanti l’accordo che prevede che gli studenti, seguendo un anno nell’università straniera, possano conseguire una laurea con double degree (doppio titolo).

“Prima del vostro ateneo non avevamo nessun programma di formazione cooperativa. L’ex Rettore, che è il capo dell’ ufficio di formazione internazionale presso il Ministero dell’istruzione e formazione del Vietnam, ha apprezzato molto la collaborazione tra le nostre università” ha dichiarato la prof.ssa Dang Thi Phuong Thao.

L’accordo – come spiega il Preside della facoltà di Scienze economiche e aziendali (SEA) Massimo Squillante – prevede una mobilità elevata.

Dal 2013/2014 infatti l’ateneo sannita accoglierà 20 studenti per ogni corso di studi. Per quello in scienze statistiche e attuariali, tarato per i tecnici delle compagnie di assicurazioni e quello in economia aziendale. Lo stesso per la facoltà di Ingegneria.

Quali opportunità dal double degree? “Non posso dire che le opportunità si raddoppiano – spiega Squillante – certo è che ci si può spendere anche oltreconfine dal momento che il profilo curricolare viene “tagliato” anche per l’estero.
Quindi per chi vuole emigrare?Non necessariamente. Farei un distinguo tra la fuga dei cervelli e la scelta di fare un’esperienza all’estero per poi rientrare con un bagaglio più rafforzato.

La collaborazione con Hanoi si estenderà anche alla National Academy of Public Administration.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Al cinema l'Era Glaciale 4

Next Article

Molte posizioni aperte a Napoli

Related Posts
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.