Stress da esame? All'Università si combatte accarezzando cuccioli di cane

Stress da esame? Mantieni la calma e accarezza un cagnolino. Questa la filosofia che sta dietro il progetto dell’Università di Bristol “Puppy-Petting”: un vero e proprio centro in cui gli studenti troppo stressati da esami, lezioni e tesi universitarie possono recarsi per coccolare (e coccolarsi) cuccioli di cani Labrador e Golden Retrievers di 6 mesi.
A riportare la notizia è il Daily Mail che sottolinea come il progetto stia già funzionando: stando agli studi scientifici che vanno di pari passo con il progetto, infatti, gli studenti coinvolti finora, circa 500, hanno migliorato il loro rendimento accademico, aumentando capacità di attenzione e di performance negli esami.
Il curioso progetto, che dovrebbe aprire le porte a circa 2 mila ragazi della Bristol University, è coordinato dall’associazione Guide Dogs che si occupa di impiegare i cani in programmi di utilità sociale.
Chissà che una simile iniziativa non arrivi anche in Italia dove, forse, agli studenti presi tra ritardi, esami impossibili e strutture universitarie al limite della vivibilità, una sana dose di coccole da dare e da ricevere da un cagnolino di 6 mesi non può fare altro che bene.
Qui sotto alcune delle immagini del progetto:
puppy
puppy 2

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Fondazione Heinrich Böll: 1000 borse di studio per studenti, laureandi e dottorandi

Next Article

La rassegna stampa di mercoledì 20 maggio

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".