Stress da esame? All'Università si combatte accarezzando cuccioli di cane

Stress da esame? Mantieni la calma e accarezza un cagnolino. Questa la filosofia che sta dietro il progetto dell’Università di Bristol “Puppy-Petting”: un vero e proprio centro in cui gli studenti troppo stressati da esami, lezioni e tesi universitarie possono recarsi per coccolare (e coccolarsi) cuccioli di cani Labrador e Golden Retrievers di 6 mesi.
A riportare la notizia è il Daily Mail che sottolinea come il progetto stia già funzionando: stando agli studi scientifici che vanno di pari passo con il progetto, infatti, gli studenti coinvolti finora, circa 500, hanno migliorato il loro rendimento accademico, aumentando capacità di attenzione e di performance negli esami.
Il curioso progetto, che dovrebbe aprire le porte a circa 2 mila ragazi della Bristol University, è coordinato dall’associazione Guide Dogs che si occupa di impiegare i cani in programmi di utilità sociale.
Chissà che una simile iniziativa non arrivi anche in Italia dove, forse, agli studenti presi tra ritardi, esami impossibili e strutture universitarie al limite della vivibilità, una sana dose di coccole da dare e da ricevere da un cagnolino di 6 mesi non può fare altro che bene.
Qui sotto alcune delle immagini del progetto:
puppy
puppy 2

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Fondazione Heinrich Böll: 1000 borse di studio per studenti, laureandi e dottorandi

Next Article

La rassegna stampa di mercoledì 20 maggio

Related Posts
Leggi di più

Francia, suicida la star dei social MavaChou: travolta dagli insulti dei fan dopo la separazione dal marito

Maëva Frossard, 32 anni, si è tolta la vita lo scorso 22 dicembre. La procura di Epinal vuole capire se il suo gesto può essere stato una diretta conseguenza degli insulti ricevuti sui social network dove lei aveva costrutito un piccolo impero grazie ai video sulla vita di coppia e consigli per l'acquisto con l'ex marito. La situazione poi è precipitata dopo la loro separazione.
Leggi di più

Balli, tutorial e meme: ecco i nonni social che sbancano Tik Tok. “Cercati dalle aziende come i veri influencer”

Gli ospiti di una residenza per anziani di Carpi, in provincia di Modena, sono diventati star del popolare social network seguitissimo dai giovanissimi. I loro video raggiungono quasi 500mila persone e stanno spingendo le aziende specializzate nella vendita di prodotti per la terza età a contattarli per avviare delle sponsorizzazioni.