Sostegno all’Infanzia

“Infanzia” è la neonata associazione per lo sviluppo della ricerca di terapie innovative contro gravi malattie dei bambini

Infanzia” è la neonata associazione dedicata allo stimolo e allo sviluppo della ricerca di terapie innovative contro le malattie gravi ed handicappanti dei bambini. Nata in seno al Dipartimento di Pediatria della facoltà di medicina e chirurgia federiciana, Infanzia promuove due scopi: meno carrozzelle meno bambini limitati nel loro sviluppo; meno fuga dei cervelli da parte dei giovani napoletani che non hanno speranza nella nostra città.

Promotore e sostenitore dell’iniziativa, il prof. Luigi Greco noto per il suo impegno nel programma Gulu-Nap ovvero il progetto di sostegno allo sviluppo di una nuova facoltà di medicina nel Nord Uganda. “Infanzia è il vero investimento produttivo, che non teme spread, nel futuro dei nostri bambini” ha spiegato il professore.

Un team di docenti, ricercatori, biologi, biotecnologi, dottorandi, giovani in formazione, operatori sanitari ed amministrativi insieme per un patto attivo patto tra istituzioni di ricerca e società civile per mantenere a Napoli l’eccellenza nella ricerca pediatrica.

L’attività del dipartimento di pediatria è rivolta a bambini gravemente ammalati ma è anche supporto psicologico ai stessi bambini e alle famiglie, grande attenzione è rivolta ai neonati con malattie rare, affetti da AIDS o a rischio sopravvivenza.

In occasione dell’epifania, l’associazione celebra la propria befana tra i presepi del Museo di San Martino con la presentazione delle attività di “Infanzia” insieme al Sindaco de Magistris e al Governatore Caldoro.

Per informazioni clicca qui.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Rete 29 aprile, golpe di Profumo sul reclutamento dei docenti

Next Article

5 ingegneri alla Bip

Related Posts
Leggi di più

Comincia l’autunno caldo: studenti sabato di nuovo in piazza

Sabato 8 ottobre a Roma scenderanno in piazza anche l'Unione degli Universitari e la Rete degli Studenti Medi alla manifestazione indetta dalla Cgil. Diritto allo studio scolastico e universitario, politiche ambientaliste immediate, lavoro stabile e retribuito le richiesta al nuovo governo.