Sapienza, mini blitz per gli alloggi

“Contro ogni privatizzazione l’unica soluzione è l’assemblea pubblica”. Con le idee chiare e una scritta su uno striscione gli studenti del Coordinamento Collettivi della Sapienza hanno protestato questa mattina durante la conferenza stampa “Consuelling psicologico, un’opportunità per gli studenti”, alla quale era presente Silvia Costa, assessore regionale all’Istruzione. Scandendo lo slogan “noi la crisi non la paghiamo” hanno fatto irruzione nella sala teatro della residenza universitaria in via De Lollis.
Le ragioni del mini-blitz (erano circa 50 i contestatori) stanno tutte nel desiderio di non voler essere esclusi dalle decisioni più importanti che riguardano gli studenti romani. “I veri problemi degli studenti devono essere affrontati dagli studenti stessi – ha infatti affermato uno dei ragazzi -. Siamo noi i veri protagonisti dell’università, è da noi che devono arrivare le proposte”. Che non tardano a pervenire: borse di studio, case, mense. I ragazzi hanno invitato i rappresentanti del mondo accademico e della Regione ad un’assemblea pubblica “per l’università e la scuola pubblica” , “per il diritto al lavoro”, “per il diritto al dissenso”, “contro la crisi e la precarietà”, la cui data è ancora da definire (probabilmente dopo Pasqua).
L’assessore Costa e il dirigente Mazzella hanno promesso ai ragazzi che parteciperanno all’iniziativa.
Dalla Regione è arrivato subito un segnale positivo. “Abbiamo stabilito di aumentare il numero dei posti disponibili per gli alloggi degli studenti universitari – ha precisato Silvia Costa ai ragazzi alloggiati presso la casa dello studente -. Abbiamo ascoltato le istanze degli studenti – prosegue l’assessore – e la nostra decisione è quella di non allontanare gli studenti di una parte delle residenze in via di ristrutturazione, in quanto i lavori partiranno a settembre e fino ad allora i ragazzi potranno alloggiare nella ‘terza torre’. Sicuramente 35 dei circa 170 posti saranno riservati agli studenti disabili, mentre per i restanti alloggi ci sarà una modalità di assegnazione, ancora in via di assegnazione, chiara e trasparente”.
L’assessore Costa ha ricordato inoltre che è stato approvato il nuovo piano triennale, ribadendo che in programma ci sono “quattro nuovi padiglioni da ristrutturare a Santa Maria della Pietà, altre strutture a San Paolo, più gli alloggi di viale dell’Archeologia, dove sono stati spostati parte degli studenti degli alloggi di via De Lollis, via Schiavonetti, via Ballerano, via Baldo degli Ubaldi, via Assisi e un’altra a Tor Vergata, per un totale di oltre 4000 posti”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Catanzaro, sequestrate 48 lauree

Next Article

Lezioni Magistrali al Suor Orsola

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.