Saperi a confronto

Il mondo della ricerca è invitato alla Winter School Interdisciplinare “Il Dialogo dei Saperi” presso l’università di Bari dal 2 al 4 marzo.

Dopo il successo della prima edizione ritorna l’iniziativa della Winter School Interdisciplinare “Il Dialogo dei Saperi” presso l’università di Bari.
L’evento dal titolo “L’interdisciplinarità nelle scienze, nella tecnica e nella cultura” riprende il tema della pluralità dei saperi e della loro possibile integrazione.
Lo scopo principale è creare un dialogo tra i saperi delle scienze naturali e di quelle umane affinché la cultura riesca a limitare il potere della tecnica nella società attuale.
Nei giorni 2,3 e 4 marzo saranno accolti dottorandi, ricercatori e tutti coloro che fanno parte del mondo della ricerca e sono interessati al tema dell’interdisciplinarietà.
Il prof. SalvatoreTroisi, dell’università della Calabria e coordinatore della direzione della winter school, ha affermato: “I saperi hanno bisogno di dialogare, il che non significa trasmettere e scambiarsi delle informazioni, ma qualcosa di più profondo. Nel dialogo non trasferisco un contenuto, ma regalo qualcosa: il mio segmento di realtà per ricevere i segmenti di realtà dagli altri”.
Sembra paradossale eppure nonostante l’evoluzione digitale e tecnologica, oggi dialogare è divenuto più difficile perché le realtà virtuali annullano l’esperienza concreta, il vissuto. Il dialogo dei saperi diviene, pertanto, lo strumento pratico per sviluppare quel legame tra cultura personale e competenza specialistica.
Il prof. Troisi e la prof.ssa Maria Svelto, dell’università di Bari e membro della scuola, apriranno il convegno presentando i contributi della precedente esperienza e dando inizio alla seconda edizione.
La partecipazione all’evento è gratuita con l’iscrizione attraverso la compilazione di un modulo presente sul sito www.unical.it.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Salerno per i giovani

Next Article

A Tolentino, corsi per la creazione di Virtual Tour

Related Posts
Leggi di più

Intervista alla senatrice Elena Cattaneo: “Denunciare ogni condotta che tradisce l’etica e la dignità accademica”

"Mi rendo conto che può non essere facile, ma finché non scatterà in ognuno di noi la molla per contribuire al cambiamento, ne usciremo tutti sconfitti, compreso chi penserà di averla fatta franca, di aver vinto", afferma la senatrice e prof.ssa ordinaria di Farmacologia all'Università degli Studi di Milano, che racconta un suo episodio personale