Roma, i vandali delle biciclette in sharing si scusano in Campidoglio

La sindaca Virginia Raggi ha incontrato in Campidoglio i due ragazzi che la notte del 29 giugno scorso hanno vandalizzato e gettato nel Tevere una bicicletta del servizio oBike. Presente anche Andrea Crociani, general manager di oBike Italia. “Questo è un episodio che deve farci comprendere come da un errore si possa costruir qualcosa di positivo”.

Le foto delle bici nel Tevere avevano fatto il giro dei social, accogliendo l’indignazione dei più giovani e di chi usa le biciclette in sharing per il lavoro o il tempo libero. “I due autori del gesto hanno chiesto scusa – afferma la sindaca – e si impegneranno a collaborare per sostenere questo importante servizio di bike-sharing, che rientra pienamente nei nostri programmi di sviluppo della mobilità sostenibile”.
 

Accompagnati dai genitori, i due protagonisti dell’episodio, un 21enne e una 24enne, ammettendo le proprie responsabilità, si sono resi disponibili ad essere coinvolti ed affiancare l’azienda in future campagne di sensibilizzazione sul corretto utilizzo delle bici. L’obiettivo è mettere in campo azioni per prevenire nuovi atti di inciviltà.
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Volontariato, a Timisoara per insegnare soft skills agli studenti universitari

Next Article

Twitter chiude gli account fake

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".