Pistole a scuola, in aula selfie e video tra le studentesse

Le due pistole portate a scuola da un compagno di 14 anni per “gioco”

Quando l’insegnante è entrata in classe ha visto due alunne che si puntavano delle pistole ridendo, è accaduto in una scuola di Napoli, nella succursale dell’Isis “Giustino Fortunto” nel quartiere Soccavo. L’insegnante ha immediatamente avvertito il preside dell’Istituto che ha chiamato il 112.

Sul posto sono arrivati i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli. Non è la prima volta che pistole giocattolo, replica perfetta ma impossibilitate a sparare, vengono usate per scherzo o per spaventare da ragazzini incensurati. Il Corriere del Mezzogiorno riporta come l’estate scorsa un calciatore del Napoli, Adam Ounas, fu derubato sotto casa con pistole giocattolo.

Selfie e video con le pistole

I militari hanno recuperato le due armi che sono risultate repliche di una Beretta 92, prive di tappo rosso e con piombatura interna. Spesso vengono usate nelle rapine ma non possono sparare. I carabinieri hanno scoperto che le due armi giocattolo sono state portate in classe “per gioco” da un compagno di scuola. I ragazzi incuriositi, hanno iniziato a passarsele, tra selfie e video da postare sui social. Le due pistole sono state sequestrate ma le indagini proseguiranno per accertarne la provenienza e chi le ha date al ragazzo di 14 anni che e ha portate a scuola.

Leggi anche:

Total
15
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Compito in classe da 1, adesso la professoressa che ha postato la foto sui social rischia la sospensione

Next Article

Docenti, Bianchi promette tempi brevi per il nuovo contratto: "Più integrazione anche per le scuole paritarie"

Related Posts
Leggi di più

Elezioni, come si vota domenica 25 ed evitare di sbagliare

Le schede elettorali del 25 settembre, quella rosa per la Camera, la gialla per il Senato. Si vota tracciando un segno sul rettangolo contenente il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale. Il voto così espresso vale anche ai fini dell'elezione del candidato nel collegio uninominale e a favore della lista nel collegio plurinominal.