Pisa: studente nudo in piazza tenta il suicidio

nudop in piazza

NUDO IN PIAZZA –  Ancora una volta gli uomini del presidio fisso di Piazza dei Miracoli intervengono tempestivamente per fermare un giovane che senza alcun motivo apparente stava dando in escandescenza. Il fatto è successo intorno alle 13 di ieri  sotto il sole cocente di Piazza Duomo a Pisa, quando il giovane, sardo di 27 anni, studente universitario nella città, si è improvvisamente messo a correre rifugiandosi nei bagni pubblici.

Appena pochi minuti dopo, come raccontato dalla Polizia Municipale di Pisa, ne è uscito completamente nudo, sotto gli sguardi stupiti di centinaia di turisti che affollavano la Piazza. Attirata dalle urla della gente la pattuglia della Polizia Municipale si è recata velocemente sul posto evitando il peggio al giovane che nel frattempo si era arrampicato sulla cancellata minacciando di gettarsi nel vuoto.

A nulla sono valsi i tentativi degli uomini di Via Battisti di dissuaderlo dall’insano gesto. Gli agenti quando si sono accorti che il giovane si sarebbe lanciato hanno cercato di evitare il peggio frapponendosi fra lui ed il terreno, impedendo che il gesto avesse conseguenze di gran lunga più gravi rispetto a quelle che in effetti si sono verificate.

Nel frattempo il personale aveva provveduto ad allertare un’ambulanza con il medico a bordo per prestare i primi soccorsi allo studente che di fatto, nonostante la caduta, continuava ad avere un comportamento di pura follia. Il giovane è stato successivamente trasportato alla clinica psichiatrica dell’Ospedale di Santa Chiara dove è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. L’Agente che si è frapposto tra il giovane ed il suolo ha riportato ferite guaribili in 10 giorni.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"Viva la libertà" apre la rassegna del cinema all'aperto a Napoli

Next Article

Verona, studente escluso perchè sbattezzato. Il parroco: "Per me è un signor nessuno"

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".