Pirenei colpiti da piogge torrenziali, 500 pellegrini evacuati da Lourdes

Il tradizionale pellegrinaggio a Lourdes si e’ trasformato, quest’anno, in una vera e propria avventura per almeno centinaia di persone. Le piogge torrenziali che hanno colpito i Pirenei francesi hanno causato diverse inondazioni sia nella citta’ che al santuario, e costretto almeno 500 pellegrini a lasciare gli alberghi e trovare riparo altrove. In particolare, sono estati evacuati gli hotel vicini al fiume Gave de Pau, la cui esondazione adesso minaccia sia le strutture alberghiere che la stessa grotta di Lourdes.

I pellegrini hanno dovuto lasciare anche l’area di Pierrefitte-Nastalas e il campeggio di Cauterets, piegati da una pioggia che dura ormai da tre giorni. Secondo Meteo France, su diverse zone degli Alti Pirenei si sono riversati dal cielo 200 litri d’acqua per metro quadro, con una punta record di 300 litri a Gavarnie, vicino alla frontiera con la Spagna. Nel sud est della Francia e’ stata registrata una serie di blackout.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Diritto allo studio, studenti in piazza con la Cgil

Next Article

Gambero Rosso, ecco la guida per i migliori "vini d'Italia 2013"

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"