Parigi e lo sport, conferenza a Roma Tre

Dopo l’appuntamento dedicato a Barcellona, la Corsa di Miguel e l’Ufficio Iniziative Sportive dell’Università Roma Tre presentano per Mercoledì 18 aprile 2012 il quarto dei cinque incontri in programma, dedicato a Parigi.

Dopo l’appuntamento dedicato a Barcellona, la Corsa di Miguel e l’Ufficio Iniziative Sportive dell’Università Roma Tre presentano per Mercoledì 18 aprile 2012 il quarto dei cinque incontri in programma, dedicato a Parigi. La capitale francese, oltre alla sua importanza storica, è anche una grande metropoli di sport. “Se sei qualcuno, dimostralo a Parigi e allora sarai davvero qualcuno”. Se questa frase può essere vera nel campo della finanza, dello spettacolo e più in generale nel mondo del lavoro, altrettanto vale nello sport. Ciò che accade nel mondo, a Parigi è già successo.

Prenderanno la parola Marina D’Amato, docente di Roma Tre, Diego Mariottini, Ufficio Iniziative Sportive Roma Tre, Giuliana Salce, medaglia d’oro nella marcia ai Mondiali di Parigi 1985, Eric Joseph, giornalista di Liberatiòn.  Per l’occasione sono stati intervistati Andrea Lo Cicero, bandiera del rugby italiano, a Parigi dal 2007, e l’inviata RAI Alessandra De Stefano. Moderatore: Valerio Piccioni, capo della redazione romana della Gazzetta dello Sport e promotore della Corsa di Miguel.

Appuntamento mercoledì 18 aprile 2012 alle ore 15,30 presso l’aula 6 di via Ostiense 139.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Miur, la scuola si rinnova con l’Agenda Digitale

Next Article

Polimi: l'inglese è la lingua ufficiale

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".