Palermo, abusi su minori: arrestato prof di religione

WCENTER 0JHECGOHKI imgtoiati260407143050_8 Francesco ToiatiArrestato per la seconda volta per abusi su ragazzi. Un quarantenne di un paese della provincia di Palermo è stato fermato dai poliziotti della squadra mobile diretta da Rosaria Maida. L’uomo, un catechista e insegnante di religione alla scuola primaria, era già stato fermato qualche anno fa, dopo la denuncia di un ragazzino per le molestie subite.

“L’arrestato, nonostante il suo precedente coinvolgimento in gravi episodi, aveva continuato a svolgere incarichi di supplenze presso istituti scolastici e compiti educativi in parrocchia” . denunciano gli investigatori, “mantenendo un rapporto privilegiato con i minori, conservando un atteggiamento volto a lusingarli, offrendo loro tutto ciò di cui erano privi, sostituendosi alle persone di famiglia nelle vesti di padrino, offrendo loro oggetti di valore e la possibilità di uscire in compagnia”.

Gli agenti, dunque, sono stati costretti a intervenire nuovamente, eseguendo la seconda misura cautelare che prevede gli arresti domiciliari. L’uomo è molto noto nella zona, impegnato nell’organizzazione degli eventi della chiesa locale e nella preparazione dei ministranti e cresimanti.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Rimborso fantasma per 2mila universitari

Next Article

Un farmaco blocca la leucemia

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident