MUR: Esami ammissione lauree accesso programmato, pubblicato nuovo calendario

Dal 1 settembre le prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale, i test a numero chiuso.

Si terranno a partire dal 1 settembre le prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale, i test a numero chiuso. Sul sito del ministero dell’Università e della Ricerca è stato pubblicato il calendario per l’Anno accademico 2020-2021.

“In considerazione delle recenti misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e della necessità, per gli Atenei, di predisporre misure organizzative per consentire lo svolgimento delle prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato, si comunica di seguito il nuovo calendario delle date che sostituisce integralmente il precedente calendario pubblicato con avviso dell’11 marzo 2020:

– Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria > martedì 1 settembre 2020;

– Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria erogati in lingua italiana > giovedì 3 settembre 2020;

– Corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico direttamente finalizzati alla formazione di Architetto entro venerdì 25 settembre 2020 (la data è definita da ciascun Ateneo nel proprio bando);

– Corsi di laurea delle professioni sanitarie  > martedì 8 settembre 2020;

-Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria erogati in lingua inglese > giovedì 10 settembre 2020;

– Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria> mercoledì 16 settembre 2020;

– Corsi di laurea magistrale delle professioni sanitarie venerdì 30 ottobre 2020. 

Il calendario è disponibile anche sul sito al seguente indirizzo: https://www.miur.gov.it/

 Le modalità e i contenuti delle prove ed il numero dei posti disponibili per le immatricolazioni saranno invece definiti con successivi decreti”. 

E’ quanto si legge in una nota del Ministero dell’Università e della Ricerca.  

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Unipol Lavora con noi: Posizioni aperte e come candidarsi

Next Article

Studente morto di covid, la docente: "Ripartire in sicurezza"

Related Posts
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.