Miur, il piano della ricostruzione

muromattoni.jpgUn insieme organico di progetti e iniziative indirizzati tutti verso un’unica direzione: quella del ritorno alla normalità, dopo il terremoto del 6 aprile scorso che così duramente ha colpito il territorio aquilano e le zone vicine all’epicentro del sisma. L’Abruzzo è in cima alle priorità degli interventi che porterà avanti il Miur guidato da Mariastella Gelmini. E ieri mattina proprio all’Aquila, nel corso del Consiglio dei Ministri, sono stati approvati i provvedimenti per affrontare le urgenze e mettere le basi per la ricostruzione delle scuole abruzzesi e dell’università dell’Aquila.

Meno tagli, più fondi.
Alleggeriti, con effetto immediato, i tagli previsti sugli organici della scuola dell’Abruzzo per una cifra di 20 milioni. Ulteriori 16 milioni di euro saranno destinati agli interventi per le spese di funzionamento delle scuole e per pagare prestazioni aggiuntive di professori e personale amministrativo. Tutte le risorse nazionali aggiuntive del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per gli arredamenti scolastici sono destinate alle scuole dell’Abruzzo.
110 milioni dal fondo Cipe. Una quota specifica di circa 110 milioni di euro del fondo Cipe di 1 miliardo per l’edilizia scolastica sarà destinata alla ricostruzione del Convitto Nazionale “Domenico Cutugno” dell’Aquila e delle scuole colpite dal sisma.
70 milioni per Univaq. Saranno stanziate risorse per il risanamento delle strutture esistenti e per la ricostruzione degli edifici distrutti dell’università dell’Aquila.

3 milioni per il Conservatorio.
La cifra di 3 milioni di euro sarà destinata alla ristrutturazione del Conservatorio di musica “A. Casella” dell’Aquila. Queste risorse si aggiungono ai 2 milioni di euro già stanziati precedentemente dal Ministero a favore del Conservatorio.
Niente tasse universitarie per iscrizioni 2009/2010. Gli studenti che il prossimo anno si iscriveranno all’Università dell’Aquila non pagheranno le tasse universitarie. L’importo delle tasse, infatti, sarà versato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca direttamente all’università abruzzese.
Da Vodafone 1.500 computer agli studenti. Su iniziativa di Vodafone Italia, in collaborazione con Samsung, d’intesa con i ministri competenti e le istituzioni scolastiche – sono stati consegnati 1500 Vodafone MiniPC, con sim integrata per l’accesso a internet in mobilità, all’Università degli Studi dell’Aquila e alla Sovrintendenza Scolastica Regionale dell’Abruzzo. Ciò consentirà a 1.300 studenti universitari e a 200 del quinto anno delle scuole superiori – prossimi agli esami di maturità – di connettersi in rete e proseguire la preparazione didattica. Gli studenti usufruiranno inoltre di 100 ore di navigazione gratuite al mese per la durata di tre mesi.
Attività didattiche nelle tendopoli. Nominati fra gli insegnati abruzzesi 120 referenti-scuola, uno per ogni tendopoli, coordinati da 7 dirigenti scolastici per l’Ufficio Scolastico Regionale e 7 referenti del Ministero dell’Istruzione dislocati nei vari centri operativi abruzzesi. I docenti e i dirigenti referenti hanno il compito di elaborare un progetto formativo per la ripresa delle attività didattiche nelle tendopoli e di organizzare attività di animazione con il coinvolgimento attivo di studenti, docenti e volontari.

Manuel Massimo

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Unifi, università e aziende per la ricerca

Next Article

Agenti di vendita in Emilia, Trentino e Veneto

Related Posts
Leggi di più

Orientasud, torna il salone per i ragazzi del Meridione. Berriola: “Aziende non trovano giovani”

Da mercoledì 3 a venerdì 5 novembre, tre giorni di evento nel segno dei giovani. Orientamento, informazioni, opportunità di studio e scambi, colloqui, seminari e workshop per sostenere le scelte formativo-professionali dei ragazzi. Grazie alla piattaforma Natlive e al canale live streaming disponibile, il salone potrà essere seguito in diretta da tutto il Paese.