“Milano mi piace”, arriva la guida interattiva per rivalutare le città

guida per smartphone

Guida per smartphone “Milano Mi Piace”, progetto per rivalutare le bellezze trascurate della città.  In arrivo anche una App che consente di esplorare in modo tematico ogni quartiere

Girare per la città, trovare un angoletto trascurato ma affascinante, scoprire un nuovo parco o un bel negozio, segnalarlo a tutti e costruire insieme una guida wiki interattiva.

Questo l’ambizioso progetto di Milano Mi Piace, indeato da un gruppo di giovani lombardi capeggiati dall’economista Luciano Canova.

Contribuire è semplice: “Vi capita di vedere qualcosa a Milano che vi piace? Una via sconosciuta ai più, una situazione divertente, uno scorcio che v’incanta? Segnalatelo via smartphone con una foto o un post – spiega Canova – Le migliori segnalazioni verranno pubblicate sul blog e sul gruppo Facebook. Una commissione valuterà la vincitrice mettendo a disposizione un buono Amazon da 50 euro”.

Inoltre, per la foto, inviata entro il 10 agosto, che riceverà più voti dagli utenti Facebook, in premio un Nokia Lumia 820.

Ma l’iniziativa non si ferma qui: i ragazzi di Milano Mi Piace stanno costruendo una App per Windows Phone, e presto anche per Android, per esplorare la città zona per zona e in modo tematico. Gli utenti potranno passeggiare per le vie di Milano e sapere in tempo reale quali cinema, parchi, punti di bike sharing e molto altro ci sono in ciascun quartiere.

La App, infatti, utilizza dati forniti dal Comune e li divide in sette categorie: verde e ambiente, demografia, cultura, mobilità, qualità dei servizi, tempo libero, lavoro e prosperità. Così facendo offre ai cittadini di Milano una vera guida tematica della città cui, inoltre, loro stessi possono contribuire, inviando, via smartphone, il proprio giudizio sulle informazioni e i luoghi visitati.

Un progetto costruttivo e divertente, magari replicabile anche in altre città, e che mira a coinvolgere tutti i milanesi stanchi di leggere le solite critiche che ogni giorno popolano blog e gruppi come I Hate Milano o Il milanese imbruttito.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Le facoltà che pagano di più secondo l'Istat

Next Article

Spara ad un prof della Kore per ragioni di confine

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".