Milano – Arrestato professore di scuola elementare: palpeggiava le studentesse in aula

arrestato professore

Arrestato professore di scuola elementare – Faceva avvicinare le alunne alla cattedra per poi palpeggiarle nelle parti intime. Arrestato maestro di scuola elementare nel milanese con l’accusa di molestie sessuali ai danni di minori.

Succede a San Giuliano Milanese, nella scuola elementare Gianni Rodari. A denunciare l’accaduto è stata una delle mamme delle bambine molestate: immediato l’intervento dei carabinieri. Ora l’uomo si trova agli arresti presso il Carcere di San Vittore a Milano.

Secondo quanto riferito dai militari, le molestie sarebbero avvenute in classe, nel momento in cui le studentesse si avvicinavano alla cattedra del professore inquisito, questi le avrebbe palpate nelle parti intime. Le indagini sono tuttora in corso sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lodi.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università, il paradosso delle borse di studio: quando lo Stato non rispetta i patti

Next Article

Quota 96: Ragioneria di Stato blocca coperture destinate agli “esodati della scuola”. Non ci sono i fondi per le pensioni di 4 mila docenti

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".