Medici specializzandi, l’allarme di Sileri: “Aumentare le borse di studio non basta”

Lo ha detto il sottosegretario alla Salute: “Bisogna operare assieme alle Regioni per trovare nuovi spazi”. Ma è allarme sulla formazione.

“Aumentare solo le borse di studio per i medici specializzandi non basta. Serve un’azione a 360 gradi che coinvolga anche le Regioni per trovare nuovi spazi e strutture adeguati ad ogni territorio”. Lo ha detto Piepaolo Sileri, sottosegretario alla Salute intervenuto questa mattina in videoconferenza al congresso studentesco Moremed, organizzato dagli studenti dell’Università di Modena-Reggio Emilia e che si è svolto sul web.

Durante i lavori del convegno si è parlato soprattutto di formazione e della carenza di personale in campo medico. Un problema che esisteva già prima dello scoppio dell’emergenza sanitaria legata al diffondersi del Coronavirus ma che la pandemia ha certamente aumentato e reso più urgente.

Puntare sul PNRR

“Per sbloccare l’imbuto delle scuole di specializzazione non è sufficiente incrementare le borse di studio – ha detto il sottosegretario- dovremmo arrivare ad avere un numero adeguato alle esigenze delle strutture e del territorio, sulla base di una stima della popolazione da qui fino ai prossimi 10 anni. Occorre potenziare anche la rete formativa, quindi medici e spazi, coinvolgendo anche le Regioni per il potenziamento delle strutture. Solo così potrà avere un’omogeneità formativa a livello nazionale. E per farlo il PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza ndr) è lo strumento più giusto.

“Perso un anno a causa della pandemia”

Nel corso del convegno però è emersa anche l’emergenza legata alla difficoltà da parte degli specializzandi sui temi della formazione. “Abbiamo perso un anno a causa della pandemia e questo crediamo avrà un impatto negativo sul lavoro in corsia o negli ambulatori – ha sottolineato Flavia Rallo, referente di Federspecializzandi Bologna – Ci dobbiamo chiedere che tipo di specializzandi stiamo formando in questo momento. Serve un piano di recupero”.

Total
2
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"Sei una spia dei prof": 15enne pestato da sette suoi compagni di scuola

Next Article

MYllennium Award 2021: il contest che valorizza i talenti under 30

Related Posts