McDonald’s Avezzano: 32 assunzioni in Abruzzo

Per la nuova apertura prevista in provincia dell’Aquila, McDonald’s selezionerà 30 persone dinamiche per le posizioni di Addetto Ristorazione Veloce, Hostess e Steward, predisposte al lavoro in team e al contatto con il cliente.
I candidati selezionati potranno entrare a far parte del team di lavoro e gestione del nuovo locale. Le opportunità di lavoro ad Avezzano sono rivolte ai profili di Addetto Ristorazione Veloce (Crew), Hostess e Steward.
Ai candidati non si richiedono particolari esperienze.
Le risorse devono possedere predisposizione al lavoro di squadra e capacità di relazionarsi con la clientela. Per selezionare il personale che potrà lavorare nei fast food di nuova apertura, McDonald’s ha organizzato il McItalia Job Tour. Si tratta di una campagna itinerante di recruiting, che fa tappa nelle città italiane in cui saranno aperti i nuovi punti vendita.
L’iter di selezione, generalmente, prevede diverse fasi. La prima è costituito dall’invio della candidatura online, che comprende la compilazione di un questionario relativo a disponibilità oraria, tipo di lavoro e sedi di interesse dei candidati.
I profili che risultano in linea con le posizioni aperte vengono invitati a compilare un test per individuarne le aree comportamentali di forza. Coloro che superano quest’ultimo, vengono convocati per svolgere i colloqui individuali.
Le interviste per i posti di lavoro ad Avezzano si svolgeranno a inizio novembre. In quell’occasione saranno presenti anche crew, hostess e manager già impiegati nei ristoranti della catena. I candidati potranno chiedere loro informazioni sull’azienda e il tipo di lavoro.
Per info e candidature visitate il sito

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di lunedì 24 ottobre

Next Article

Corso gratuito Amministrazione del Personale, Milano

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.