Martin Luter King, 45 anni dopo spunta l’assassino

Schermata 2013-04-05 a 09.58.36

Luglio 1968, tre mesi dopo l’assassinio di Martin Luther King a Memphis. Due poliziotti fanno spogliare il killer, James Earl Ray, e lo perquisiscono. Gli sono stati appena letti i suoi diritti. Sembra un film ma e’ quanto realmente accaduto quarantacinque anni fa, immagini oggi rese pubbliche in un video inedito scoperto dalla polizia del Tennessee due anni fa. Il film non era stato visibile fino a oggi perche’ in un formato non compatibile con le attuali tecnologie. Secondo i ricercatori, gli investigatori dell’epoca filmarono l’arresto di Ray per evitare che al momento del processo gli avvocati della difesa potessero accusare la polizia di aver condotto male le indagini.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Anche Totò Cuffaro candidato al premio strega

Next Article

Cina, figli di miliardari a scuola di business a 7 anni

Related Posts
Leggi di più

Pisa, manganellate agli studenti alla manifestazione per Gaza

Scontri questa mattina nel centro della città toscana durante il corteo in favore della Palestina. Le forze dell'ordine hanno caricato i ragazzi che cercavano di entrare in piazza dei Cavalieri. "Sconcerto" da parte dell'Università.
Leggi di più

Elezioni Europee, ok al voto per gli studenti fuorisede

Via libera in Commissione Affari costituzionali alla proposta di far votare alle prossime elezioni in programma per l'8 e il 9 giugno chi studia in un Comune diverso da quello di residenza. Bisognerà però fare un'apposita richiesta 35 giorni prima.