Linee guida contro l’antisemitismo. Santerini: “i docenti devono stimolare la riflessione ai pregiudizi”

Le Linee guida contro l’antisemitismo nella scuola, sono state illustrate alla presenza del Ministro Patrizio Bianchi, e nei prossimi giorni saranno inviate alle scuole. Il documento ha lo scopo di affrontare in chiave attuale i pregiudizi e le nuove forme di antisemitismo tra i giovani, aprendo una riflessione con gli insegnanti, le studentesse e gli studenti sulla prevenzione e il contrasto di questo fenomeno.

Le Linee guida sono il frutto dell’iniziativa della Coordinatrice Nazionale per la lotta contro l’antisemitismo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Milena Santerini.

Bianchi: “Sono strumento per fare memoria e costruire un futuro di pace e rispetto”.

Santerini: “Aiuteranno gli insegnanti ad affrontare i pregiudizi antichi e nuovi”

“A scuola si fa memoria. E a scuola si costruiscono, insieme, partendo dall’analisi del passato, un presente e un futuro di pace, partendo dal rispetto per l’altro”, ha sottolineato il Ministro Patrizio Bianchi. “Queste Linee guida si inseriscono in un lungo percorso che la scuola italiana sta facendo da tempo su questi temi. Percorso che ora si arricchisce di un nuovo prezioso strumento”.

Leggi anche:

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

350 ricercatori del Cnr rischiano di perdere il lavoro: "Senza nostre competenze attività di ricerca compromessa"

Next Article

Al via il concorso ordinario infanzia e primaria a dicembre: quasi 13mila posti

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident