L’esercito di prof con la valigia: anche quest’anno 50 mila docenti pronti a cambiare scuola (e regione)

Prof con la valigia

Un esercito di prof con la valigia: sarebbero quasi 50 mila i docenti che avrebbero presentato domanda di mobilità. A riferirlo è il Sole 24 Ore oggi in edicola che precisa che il numero esatto si conoscerà solo domani quando scadranno i termini per la mobilità 2021/2022 degli insegnati e il ministero dell’Istruzione deciderà se comunicare il numero di richieste di trasferimento avanzate dal corpo docente. Mentre per sapere quanti movimenti, da scuola a scuola o da provincia a provincia, sono stati autorizzati bisognerà aspettare il prossimo 7 giugno.

Si tratta di una mobilità che può essere territoriale (come per esempio il cambio di sede) o professionale (passaggio di cattedra o di ruolo nel percorso medie-superiori). Una girandola di docenti, riferisce sempre il Sole 24 Ore, che si imponente anche quest’anno nonostante il fermo di 5 o di 3 anni, a seconda dei casi, nella sede di titolarità. Il vincolo di permanenza quinquennale, introdotto nel 2019 e che le organizzazioni sindacali hanno chiesto al neo ministro Bianchi di eliminare, vale sia per i docenti immessi in ruolo per effetto del Ddg 85/18 sulle classi di concorso delle secondarie di primo e secondo grado nell’anno scolastico 2019/2020, che per tutti i nuovi assunti del 2020/2021. Un ostacolo che dovrebbe far scendere il numero delle richieste rispetto agli anni scorsi ma che comunque difficilmente si attesteranno sotto i 50mila.

Stando ai numeri degli scorsi anni a trainare i trasferimenti che dovrebbero farla da padrone sono quelli all’interno dei confini regionali (153.589 negli ultimi tre anni), mentre quelli fuori regione, soprattutto sull’asse Nord-Sud, dal 2018 in poi sono stati 24.010. Se si eccettua l’anno scolastico 2016/2017, con 158mila spostamenti di cui 32mila oltre i confini regionali per effetto della mobilità obbligatoria prevista per tutti gli assunti della Buona Scuola, ogni anno ha cambiato cattedra circa l’8% del corpo docente.

Leggi anche:

Total
2
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Sei milioni tornano in classe ma ritrovano un istituto su quattro a rischio ambientale

Next Article
Organizzazioni Internazionali

Join-IT: il portale per cercare lavoro nelle Organizzazioni Internazionali

Related Posts
Leggi di più

Concorso scuola, docenti chiedono di riaprire le domande

Iscrizioni sono state chiuse il 31 luglio 2020. Altri candidati hanno acquisito il requisito di partecipazione, altri chiedono di modificare la regione dato che la scelta era stata avanzata sulla base di una eventuale prova preselettiva adesso eliminata