L'Assemblea delle Regioni Europee offre tirocini in Comunicazione a giovani italiani

Opportunità di tirocinio a Parigi nell’ambito della comunicazione e delle istituzioni europee per giovani tra i 18 e i 30 anni.
Il Coordinating Committee for International Voluntary Service (CCIVS) ha aperto la selezione per un assistente alla Comunicazione da inserire nell’ambito del programma tra regioni dell’Assemblea delle Regioni Europee (ARE).
Il candidato selezionato dovrà promuovere le attività del CCIVS, creare materiali informativi sfruttando diversi supporti e tecnologie, aggiornare i siti d’informazione e i canali social dell’ente europeo, curarne la newsletter.
Requisiti indispensabili per partecipare alla selezione sono: avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni; avere esperienza in grafica, editing foto e video; essere residenti in una delle regioni italiane affiliate all’ARE (ovvero Valle d’Aosta e Umbria), possedere una buona conoscenza dell’inglese e avere capacità di lavorare in un ambiente interculturale.
I tirocini hanno durata semestrale e l’inizio è previsto per il 1° settembre. La scadenza per inoltrare la vostra candidatura è fissata al 10 agosto 2015. Maggiori informazioni le trovate sul sito dell’Eurodyssee, alla pagina dedicata ai tirocini.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Maturità, la rivincita del Sud: gli studenti più bravi vengono da Puglia, Campania e Sicilia

Next Article

Eurochocolate 2015: opportunità di lavoro per 600 giovani

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.