La tua idea per il Paese

L’Associazione ItaliaCamp, partner di più di 60 Università nazionali e internazionali, tra cui L’Orientale di Napoli parteciperà il prossimo 30 giugno a Gli Stati Generali del Mezzogiorno d’Europa, conferenza destrutturata (BarCamp) prevista al Teatro Politeama di Catanzaro.

L’Associazione ItaliaCamp, partner di più di 60 Università nazionali e internazionali, tra cui L’Orientale di Napoli parteciperà il prossimo 30 giugno a Gli Stati Generali del Mezzogiorno d’Europa, conferenza destrutturata (BarCamp) prevista al Teatro Politeama di Catanzaro.

L’evento coinvolgerà contemporaneamente le 7 regioni del Sud Italia attraverso la partecipazione al concorso “La tua idea per il Paese”. Sono ben 16 le idee presentate dai giovani della Regione Campania selezionate da un comitato scientifico.

Tra le 16 idee campane ne verranno selezionate 2 (1 di business e 1 di policy) che saranno inserite all’interno dell’idea programma per il Sud, che ItaliaCamp sottoporrà al Governo Monti. Inoltre da Napoli partirà il pomeriggio del 29 giugno un autobus gratuito per i partecipanti diretto a Catanzaro, che li riporterà a Napoli il 30 pomeriggio, una volta concluso il BarCamp. Anche il pernottamento è a carico dell’Associazione ItaliaCamp, fino ad esaurimento posti.

Per maggiori informazioni clicca qui

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La tesina in cinque step

Next Article

Tante opportunità in scadenza all'università di Siena

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.