La Scuola si fa in trailer

Giorgio Longo insegna in una classe multietnica, composta da diversi alunni stranieri (cinesi, sudamericani, filippini). La sua missione è diventata quella di coinvolgere il più possibile i ragazzi amalgamando i diversi gruppi, incoraggiando la loro concentrazione e stimolando il loro interesse.

Giorgio Longo è un insegnante di lettere alla scuola media dell’Istituto Comprensivo Roberto Franceschini di Milano, assillato dal dilemma, comune ai suoi colleghi, di combattere svogliatezza e disattenzione dei suoi allievi.

Quella in cui insegna è una classe multietnica, composta da diversi alunni stranieri (cinesi, sudamericani, filippini). La sua missione è diventata quella di coinvolgere il più possibile i ragazzi amalgamando i diversi gruppi, incoraggiando la loro concentrazione e stimolando il loro interesse.

E poiché la lezione frontale non basta la scelta è stata quella di alternarla con altre attività. Per questo, lo scorso anno, nell’ultimo mese di scuola, con ragazzi di altre classi e col sostegno dell’insegnante di lingua inglese ha realizzato il trailer di un film che per soggetto ha la scuola, interamente in inglese, pure il titolo: The end of the School.

Soddisfatto della scelta, Longo ha trovato l’attività utile non solo ad un’attenzione ritrovata ma ad una maggiore comprensione del carattere e personalità dei propri alunni.

Giovanni Torchia

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Muore Dennis Avner, l’uomo gatto

Next Article

Una bella stretta di mano

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.