La Regione Marche premia i suoi studenti: 170mila euro per chi ha preso 100 e lode alla maturità

Dopo il successo dell’edizione precedente, anche per l’anno scolastico 2021 la giunta regionale ha deciso di rinnovare il bando per premiare i ragazzi “eccellenti” all’esame di maturità. Pera partecipare, oltre al voto finale, l’unico requisito è aver frequentato un isituto superiore marchigiano.

Più di 170mila euro per gli studenti da 100 e lode alla maturità: è quanto ha stanziato la Regione Marche nell’ultimo bilancio regionale su proposta dell’assessore regionale alle Politiche giovanili Giorgia Latini.

“Già per l’anno scolastico 2019-2020 – ha sottolineato Latini – la giunta regionale ha previsto i premi al merito destinando risorse a favore degli studenti marchigiani residenti o aventi dimora nella Regione Marche che avevano conseguito il diploma di maturità con la votazione di 100 e lode in uno degli Istituti di scuola media superiore della regione. Un intervento che ha ricevuto grande apprezzamento da parte degli studenti beneficiari e delle loro famiglie. Per questo abbiamo ritenuto opportuno riproporre l’iniziativa al fine di dare continuità ad un percorso che garantisse a tutti gli studenti pari opportunità di pieno sviluppo delle capacità, libertà di espressione dei talenti e anche riconoscimento dei meriti individuali. La natura esclusivamente premiale e meritocratica delle provvidenze economiche le esclude dal novero delle prestazioni di carattere assistenziale e, come tali, dall’applicazione dell’Isee e le somme corrisposte non sono assoggettate a tassazione”.

Le modalità di accesso al contributo saranno definite con un successivo atto da parte della Regione che provvederà al riparto delle risorse disponibili tra gli studenti individuati dall’Ufficio scolastico regionale delle Marche. La struttura regionale sulla base dei dati trasmessi dall’Ufficio scolastico regionale provvederà poi a verificare per tutti gli studenti il possesso del requisito soggettivo di ammissibilità relativo alla residenza o dimora durante il percorso scolastico nelle Marche che al momento resta l’unico requisito indispensabile per aver accesso al premio, oltre quello di aver conseguito il massimo dei voti alla prova di maturità.

Total
17
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Huawei punta alla rivoluzione tecnologica guidata dalle donne: School for Leadership in the Digital Age

Next Article

Hong Kong, rimossa dalla sede dell’università la statua della rivolta di piazza Tienanmen

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.