La rassegna stampa di venerdì 18 dicembre

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
La Repubblica – Scuola, l’ultima beffa: 30 mila senza stipendio e tredicesima da 1 euro – Mancano i fondi e a rimetterci sono 30 mila docenti neo assunti che si trovano senza stipendio da mesi e che come tredicesima troveranno un contributo di appena 1 euro. Il ministro assicura che il problema sarà risolto a gennaio, ma intanto i sindacati insorgono.
Il Messaggero – Quei classici da adottare – In Italia si legge poco, ma la responsabilità è anche dei manuali scolastici che spesso trascurano di menzionare e riportare testi classici pur di presentare un testo innovativo o iper aggiornato.
L’espresso – Ecco il presepe vegano senza bue e asinello – Il dibattito sulla celebrazione delle festività cattoliche nelle scuole è aperto e, come al solito, gli eccessi non mancano: dal presepe vegano a quello grillino.
La Stampa – A Parigi la scuola senza docenti che sforna talenti – Niente professori, durata dei percorsi accademici variabile, una selezione durissima per entrare, ma che non esclude i ragazzi al primo fallimento: la scuola ideata da un’imprenditore self made parigino alla ricerca del nuovo Steve Jobs.
La Repubblica – Strasburgo dà la linea: “No all’utero in affitto ma più diritti ai gay” – Nuove linee guida dall’UNione europea in tema di fecondazione assistita e diritti alle persone omosessuali.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Start Up in Italia: sono oltre 5.000 e danno lavoro a giovani, donne e stranieri

Next Article

Piacenza, fiamme al liceo: struttura evacuata

Related Posts
Leggi di più

“Foto osé in cambio della sufficienza”: chiuse le indagini nei confronti del prof di matematica. Nei guai anche la preside che non denunciò

La Procura di Cosenza ha chiuso le indagini preliminari sul caso delle presunte molestie al liceo "Valentini-Majorana" di Castrolibero. Il docente accusato di violenza sessuale, tentata violenza sessuale, molestie sessuali e tentata estorsione. In un caso chiese a una ragazza di scattarsi una foto del seno se voleva ottenere il 6 nella sua materia.