La rassegna stampa di mercoledì 01 giugno

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Oggi – “Ragazzi, di te no al fumo” – L’Associazione Veronesi lancia un messaggio tra i banchi di scuola.  L’obiettivo sono i giovani che cominciano a fumare già dai 15 anni.  Incuranti dei danni persistono a fumare senza rendersi conto dei reali danni alla loro salute. In Italia sono quasi 11 milioni i tabagisti. In pratica, fuma un connazionale su cinque.
Panorama – Gli indistruttibili: siamo la patria dei super longevi – Uomini e donne oltre i cento anni in forma invidiabile.  Gli scienziati stanno scoprendo che la loro invulnerabilità è nascosta (oltre che nei geni) anche nei batteri della pancia.
Panorama – La nuova pelle che si può indossare – Inventato al Mit di Boston, è un polimero rivoluzionario. Sul viso fa sparire tutti i segni dell’età, proteggendo anche dal sole.  L’effetto è magico nel senso letterale della parola: una sostanza elastica e trasparente che si applica sulla pelle cancellando rughe, borse, occhiaie e macchie cutanee.
 
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di martedì 31 maggio

Next Article

IL PREMIER RENZI INTERROGATO DAGLI STUDENTI

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).