La rassegna stampa di martedì 08 marzo

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Il Sole 24 Ore – Le giovani investono di più sulla formazione – L’istruzione come via privilegiata per il raggiungimento della parità di genere in tutti gli ambiti sociali: così le donne diventano la fetta di popolazione più consistente ad investire tempo e denaro per specializzarsi e acquisire titoli di studio elevati.
La Stampa – Giannini: 2L’82% degli insegnanti è donna, ma bisogna investire per favorire la loro carriera” – Il dato riportato dal ministro dell’Istruzione non combacia con la presenza femminile al vertice delle istituzioni scolastiche: uno iato che bisogna colmare, secondo Stefania Giannini, con nuovi investimenti per aumentare le possibilità di carriera delle donne.
La Stampa – Un dottorato per ricordare Valeria Solesin – Oggi l’annuncio congiunto di Renzi e Hollande per istituire una borsa di dottorato intitolata a Valeria Solesin, la ricercatrice veneta rimasta uccisa negli attentati di Parigi lo scorso novembre.
Avvenire – Trasferimenti nelle scuole, precedenza a chi sceglie il part time – Tra una settimana scadrà il termine per la richiesta di part time dei docenti. Tra le varie facilitazioni, anche una via preferenziale ai trasferimenti per chi sceglie la modalità di collaborazione ridotta.
Il Giorno – Benedizioni nelle aule, si può. Il Consiglio di Stato boccia il Tar – Sentenze in disaccordo sulla questione delle benedizioni pasquali nelle scuole: mentre il Tar dell’Emilia Romagna le aveva decretate illecite, il Consiglio di Stato, su richiesta del Miur, ha dichiarato illegittima tale sospensione.
La Gazzetta del Sud – Il futuro delle Università? Si decide oggi – Il convegno all’Università di Messina tra i rettori e la Cgil per discutere sulla profonda crisi in cui versano buona parte degli atenei del Mezzogiorno.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Inguscio: "Il mio obiettivo è liberare la ricerca dai vincoli e ridare spazio ai giovani, alla creatività"

Next Article

Programma Erasmus+: 25 stage in Inghilterra con pocket money da 1.200 euro per neodiplomati

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".