La rassegna stampa di martedì 06 ottobre

Stack of newspaper on blue background close up

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Italia Oggi – Alternanza, arriva il registro delle imprese – Si tratterà di un elenco da cui scuole e studenti potranno attingere per attivare i percorsi di alternanza previsti come obbligatori dalla riforma dell’istruzione superiore. Le aziende iscritte dovranno rispondere a determinati requisiti e garantire la formazione dei ragazzi.
La Stampa – Il profilo del docente italiano? Donna e over 50 – Lo dicono gli ultimi dati Eurostat che hanno monitorato il nostro paese. Dalle indagini risulta un mondo dell’istruzione in cui la componente rosa risulta decisamente predominante.
La Repubblica – Se la scuola volta le spalle alla filosofia – In Spagna, l’ultima riforma rende l’insegnamento della filosofia facoltativo. Una delle discipline più antiche del sistema di formazione occidentale rischia di sparire dalle scuole di tutta Europa.
Il Mattino – “Medicina, così sono arrivato primo al test” – Parla Daniele Faccenda, il diciottenne che ha totalizzato il punteggio più alto durante i test d’ingresso a Medicina 2015.
La Repubblica – Il Nobel agli scienziati dei poveri: “Hanno salvato 3 miliardi di persone” – Il Nobel per la medicina 2015 premia tre ricercatori che hanno dedicato i loro studi a combattere malattie parassitarie e la malaria.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nuovo Isee, studenti lanciano l'SOS. A rischio migliaia di borse e sussidi

Next Article

Test medicina 2015/2016, pubblicata la graduatoria nazionale. Aggiornamenti su scadenze e scorrimenti

Related Posts
Leggi di più

Lavorare dopo la maturità? Ce la fa solo il 38% dei diplomati. Strada in discesa solo per chi ha fatto il “tecnico” o il “professionale”

Un'indagine del Ministero dell'Istruzione e del dicastero del Lavoro fotografa la situazione lavorativa degli studenti dopo la fine dell'esame di maturità: solo il 38,5% dei ragazzi che si sono diplomati nel 2019 è riuscito a trovare un lavoro negli anni successivi. Numeri più confortanti per chi è uscito da un istituto tecnico o commerciale: uno diplomato su due già lavora.
Leggi di più

Mai avvolgerla nella plastica o tenerla in tasca: ecco i consigli degli esperti per l’utilizzo della Ffp2: “Se non riceve umidità può durare fino a 40 ore”

Obbligatoria per viaggiare sui mezzi di trasporto e necessaria anche per seguire le lezioni in classe o andare al cinema: la mascherina Ffp2 è uno strumento con il quale stiamo familiarizzando sempre di più in queste settimane. Conservarla correttamente è indispensabile per poterla utilizzare per più di un giorno. "Mai indossarla sopra a una chirurgica".