La rassegna stampa di lunedì 06 luglio

Scuola, Università Ricerca: le notizie della giornata, selezionate per voi dalla redazione di CorriereUniv.
Il Messaggero – La legge arriva in aula, domani cortei e sit in – Domani l’approvazione alla Camera della Riforma della scuola: docenti e sindacati hanno annunciato mobilitazioni e cortei per protestare contro una legge che lascia molti dubbi.
Il tempo – Dalla scuola alla gang, ecco le bulle – Un fenomeno che continua a crescere: il bullismo, che dalle aule di scuola si sposta poi nelle strade della città, coinvolge non sono i ragazzi, ma anche centinaia di ragazze, riunite in gruppi e pronte a sfogare la loro aggressività fuori dai banchi di scuola.
Il Sole 24 Ore – Lavoro e laurea, ecco i corsi con una marcia in più – Trovare lavoro dopo la laurea è sempre un’impresa difficile, ma può diventare possibile se si sceglie con cura il corso di studio: lo speciale del Sole 24 Ore sugli indirizzi e le specializzazioni con cui trovare rapidamente un impiego una volta conseguito il titolo di studi.
Il Sole 24 Ore – Nel curriculum non possono mancare stage, lingue e soft skills – I consigli del professor Ferrante, da Almalaurea, per consolidare il curriculum vitae ed accrescere le opportunità di successo nella ricerca del lavoro.
La Città – 11 progetti di ricerca, la maxi truffa dei fondi – Lo scandalo che coinvolge una sociatà di servizi informatici destinati alle università: gli azionisti erano gli stessi professori degl’Atenei. Un giro d’affari per milioni di euro in fondi pubblici.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Riforma scuola: "Precari esclusi e beffati. Così il DDL rinnega la sentenza della Corte Ue"

Next Article

Concorsi pubblici: per il 42 % degli studenti dovrebbe contare anche l’Ateneo di provenienza

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).