Quanto costa la fuga dei cervelli?

fuga-dei-cervelli.jpgIl blog La Fuga dei Talenti denuncia un costo 1 miliardo e 173 milioni per la stato, solo per le spese vive. L’onerosità della cifra comprende l’investimento nella formazione e la mancata attività di ricerca corrispondente. I costi sono stati ricavati da un “calcolo incrociato” dai dati Ocse relativi al 2006 sulla spesa di istruzione e il rapporto del Censis riferito alle condizioni sociale nello stesso anno.
In termini strettamente economici, il percorso formativo di uno studente italiano dalla scuola primaria a quella superiore è pari a 100.304 euro. Moltiplicando la cifra singola per il numero dell’”immigrazione formativa” (all’incirca 11.000 nel 2007), si arriva a un miliardo e 173 milioni.
“Fuoruscita” di cervelli che corrisponde ad una sorta di investimento a fondo perduto per lo sviluppo e l’innovazione della ricerca, originando una scarsa partecipazione di ricercatori e docenti sotto i quarant’anni nei processi socio-economici del paese.
Si viene così a creare una situazione asimmetrica per cui aziende e università straniere “usufruiscono” del patrimonio umano e formativo del nostro paese.
Non si tratta di una discorso sciovinistico, ma semplicemente di un corretto uso delle risorse per assicurare una crescita sociale, culturale ed economica di uno stato in grado di attivare un processo di scambio e di cooperazione internazionale ad un livello paritario.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Agenzia delle Entrate, il premio è uno stage

Next Article

Bnl accoglie 20 stagisti nelle sedi romane

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".