La Buona Scuola e la rivolta dei presidi

Il presidente toscano dell’Associazione nazionale presidi, Alessandro Artini, ha dato il via alla rivolta: i presidi si rifiuteranno di compilare moduli di valutazione, di selezionare insegnanti con i colloqui, di accettare reggenze di nuovi istituti e molto altro ancora. Tutto questo a causa delle eccessive incombenze burocratiche e di una riforma, quella della Buona Scuola, che ha ricoperto i dirigenti scolastici di enormi responsabilità senza dare loro poteri effettivi e uno stipendio adeguato.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Passione e Ragione unite per realizzare i tuoi sogni

Next Article

Toc Toc, ecco il mio curriculum

Related Posts
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.