Il volontariato come volano di coesione tra gli Stati europei

Oggi l’Europa compie gli anni. Sono passati quasi settant’anni da quel 9 maggio 1950 in cui Robert Schuman presentò il piano di cooperazione economica che segnò la data zero del processo di integrazione europeo. Un’occasione per le giovani generaizoni di sentirsi parte di questa grande comunità.
Lezioni, incontri, conferenze, eventi: sono molte le iniziative messe in campo per festeggiare l’UE. Tra queste, AIESEC, organizzazione internazionale gestita da studenti, da la possibilità ai giovani di cimentarsi in un periodo di volontariati in uno dei progetti “Global Voluteer” in tutti i paesi del mondo. Tra quelli europei i progretti in scadenza sono in Grecia e Polonia; allargandosi fuori dai confini dell’UE con iniziative in Turchia, Ucraina e Russia. Il costo è pari a 300 euro, alloggio incluso.
Da segnalare anche l’iniziativa “Global Entrepreneur: fino a tre mesi di tirocini in start-up innovative. Il costo? 350 euro, anche qui con alloggio incluso. La prossima data di scadenza dei progetti è fissata per il 13 maggio. Per info consultare il sito aiesec.org o scrivere a [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di mercoledì 9 maggio

Next Article

Maturità 2018, con nuove elezioni politiche a rischio l'esame?

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.