Il ministro Elsa Fornero scrive a noi del Corriere: “Sorrido all’idea di essere associata al Pdl”

Schermata 04-2456386 alle 18.23.52

Questo pomeriggio il ministro Elsa Fornero ha scritto al nostro direttore per chiedere la smentita della notizia (rivelatasi come da noi stessi sottolineato un pesce d’aprile) secondo cui avrebbe deciso di schierarsi dalla parte di Silvio Berlusconi, leader del Popolo delle Libertà.Nella missiva, le ragioni per le quali la Fornero avrebbe deciso di spiegare a noi e non ad altri le ragioni dell’assurdità della notizia.

Di seguito il testo integrale

Caro direttore,
era il primo di aprile, o giù di lì, quando mi è stata segnalata la mia
“svolta” e la mia intenzione di “entrare nel Popolo della Libertà”. Ho
sorriso, come qualunque persona di buon senso avrebbe fatto. Trovavo e trovo
divertente il tono e il riferimento a inesistenti “note alla stampa” con le
quali avrei confermato la notizia, nonché il fatto che mi avrebbero vista
nelle immagino austere sale di “Palazzo Grazioli, residenza romana di
Berlusconi”.
Vede, caro direttore, non tanto per non dire con Giulio Andreotti che “ogni
smentita è una notizia data due volte”, ma perché ero convinta che un Pesce
d’Aprile si sarebbe arenato da solo. Sembra evidente che così non è e quindi
la rassicuro: come tante volte dichiarato, tornerò alla mia amata università
appena il mio impegno ministeriale si sarà esaurito. E scrivo a lei, e non a
altri, proprio perché i suoi lettori immagino siano studenti, docenti,
persone che frequentano il mondo universitario e che, come me, ritengono la
coerenza un valore. E nessuno può mettere in discussione la mia coerenza.
Cordialmente
Elsa Fornero

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

McDonald's combatte la crisi, panini a meno di 1 euro

Next Article

Lavoro, Boldrini: "La vera rivoluzione l'occupazione femminile"

Related Posts
Leggi di più

Green pass Day, regole controlli e eccezioni

Per i dipendenti che non hanno esibito la certificazione verde all’ingresso del luogo di lavoro è scattata da subito l’assenza ingiustificata e la sospensione dello stipendio, senza perdere il loro rapporto di lavoro, fino all’esibizione del Green pass. 
Leggi di più

Processo Regeni, blocco per “avvisare gli accusati delle imputazioni”

La palla ripassa al gup. Gli imputati irreperibili non hanno comunicato il domicilio e non possono essere così avvisati delle imputazioni. Nuova rogatoria avviata per le ricerce, la famiglia alla stampa: "Scrivete i loro nomi ovunque perché non possano sostenere di non sapere"