I ricercatori si riuniscono a Roma

Si sono dati appuntamento venerdì 24 settembre alla Sapienza. Il Coordinamento Nazionale dei Ricercatori Universitari…

Si sono dati appuntamento venerdì 24 settembre alla Sapienza per fare il punto della situazione e discutere sulla protesta in atto. Il Coordinamento Nazionale dei Ricercatori Universitari  vuole rinnovare il suo impegno per cercare di cambiare i contenuti del DDL Gelmini durante il dibattito alla Camera dei ricercatori.
Aperta a tutte le componenti universitarie con l’assemblea nazionale verranno discusse soluzioni da proporre alla commissione istruzione della Camera e proposte già note, alla luce nella situazione venutasi a creare con l’approvazione del testo al Senato e con l’approvazione della recente manovra Tremonti.
“Questo incontro nazionale – sottolinea il direttivo nazionale CNRU  in un comunicato – è necessario anche per compattare tutti ricercatori che, in molte sedi, sono oggetto di forti pressioni da parte di alcuni Presidi che hanno l’obiettivo di far rientrare la protesta”.
 L’assemblea nazionale si terrà venerdì 24 settembre alle ore 12 presso l’aula La Ginestra (I piano del vecchio edificio di Chimica nella città universitaria della Sapienza – Roma).

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Assunzioni nel mondo Google

Next Article

Test medicina: Cgil,unica graduatoria nazionale

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.