I 100 giorni delle studentesse rapite. Perché il mondo non le dimentichi

corriere della sera

 

Sono passati 100 giorni dal rapimento delle studentesse nigeriane da parte di Boko Haram. La notizia ha fatto scalpore, suscitando mobilitazioni in tutto il mondo. Ora, però, c’è bisogno di rinnovare l’appello: perché nessuno le dimentichi.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"Il ricorso a Medicina? E' un dramma per quelli bravi. Bisogna fare chiarezza sul test futuro"

Next Article

Casal di Principe e il il rischio di chiudere tutte le scuole cittadine

Related Posts
Leggi di più

Lavorare dopo la maturità? Ce la fa solo il 38% dei diplomati. Strada in discesa solo per chi ha fatto il “tecnico” o il “professionale”

Un'indagine del Ministero dell'Istruzione e del dicastero del Lavoro fotografa la situazione lavorativa degli studenti dopo la fine dell'esame di maturità: solo il 38,5% dei ragazzi che si sono diplomati nel 2019 è riuscito a trovare un lavoro negli anni successivi. Numeri più confortanti per chi è uscito da un istituto tecnico o commerciale: uno diplomato su due già lavora.
Leggi di più

Mai avvolgerla nella plastica o tenerla in tasca: ecco i consigli degli esperti per l’utilizzo della Ffp2: “Se non riceve umidità può durare fino a 40 ore”

Obbligatoria per viaggiare sui mezzi di trasporto e necessaria anche per seguire le lezioni in classe o andare al cinema: la mascherina Ffp2 è uno strumento con il quale stiamo familiarizzando sempre di più in queste settimane. Conservarla correttamente è indispensabile per poterla utilizzare per più di un giorno. "Mai indossarla sopra a una chirurgica".