Guardare la tv fa ingrassare: 2 chili per ogni ora passata davanti allo schermo

Overweight Brother and Sister Sitting on a Sofa Eating Takeaway Food and Watching the TV

Guardare la tv fa ingrassare. Ora c’è anche la prova scientifica: la Harvard School of Public Health di Boston, infatti, ha pubblicato sull’autorevole rivista Pediatrics uno studio sul rapporto tra l’aumento della massa corporea e il tempo trascorso davanti alla televisione.

I ricercatori americani hanno certificato come per ogni ora passata in più in media davanti allo schermo l’indice di massa corporea cresce di 0,1 punti, corrispondenti a circa due chilogrammi.

“Le prove sono abbastanza schiaccianti. La televisione induce dei cambiamenti non salutari nei ragazzi – scrivono gli autori – è molto importante che i genitori siano consci di tutti i potenziali schermi che possono indurre l’obesità nei figli, dalla tv ai videogiochi”.

Alla ricerca hanno partecipato quasi 8 mila tra ragazzi e ragazze di età compresa tra i 9 e i 16 anni che sono stati seguiti da un team di medici specialisti tramite visite periodiche.

“Basta fermarsi una mezz’ora in più a guardare un programma e magari impigrirsi un’altra volta per un’altra mezz’ora, per accumulare tanto tempo, senza rendersene conto”. Ha concluso Mark Tremblay fra gli autori dello studio e direttore del Healthy Active Living and Obesity Research at the Children’s Hospital of Eastern Ontario Research Institute di Ottawa, in Canada.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Best and Worst Jobs 2013: ecco la classifica dei migliori lavori dell'anno

Next Article

Gli studenti attaccano il ministro Carrozza: "Frasi insensate e antidemocratiche sulle occupazioni"

Related Posts
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.