Evasione fiscale, arrestato il re del porno on line

Il re del porno in rete è indagato per presunta evasione fiscale.

Fabian “Nathan” Thylmann, 34 anni, proprietario di tutti i siti erotici più cliccati, da Youporn a PornHub, è stato arrestato lunedì all’aeroporto di Bruxelles. Il provvedimemnto a distanza di una settimana dalla perquisizione dei suoi uffici ad Amburgo.

L’imprenditore tedesco, in men di sei anni è riuscito a costruire un vero e proprio impero: Thylmann, la Manwin German GmbH. Di recente l‘indagato aveva sottoscritto un accordo con Playboy per la gestione dei video del colosso americano.

Thylmann definisce la sua azienda una società di “servizi tecnologici”, poiché basata sulla Rete. Per lui i giudici hanno chiesto l’estradizione in Germania.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scuola 2.0 con la nuova piattaforma touch per Windows 8

Next Article

Bimbo allontanato dallo scuolabus, il padre: "Questione risolta con un caffé"

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".