Decathlon Italia cerca profili

Decathlon, la multinazionale francese dello sport, negli ultimi anni sta facendo sentire sempre di più la sua presenza sul territorio italiano con una grande catena di negozi che racchiudono al loro interno tutto il mondo dello sport. L’azienda attualmente ha avviato una campagna di assunzioni principalmente in due settori.
Il primo è quello relativo alle vendite, si ricercano quindi commessi, responsabili di reparto e personale specializzato in uno sport che possa aiutare il cliente nella scelta del prodotto. Il secondo ruolo per cui ci sono posti liberi è quello dell’account specialist, il quale è responsabile delle aree di bilancio, del conto economico delle business unit, della logistica e dei servizi. Le mansioni dell’account specialist riguardano quindi la contabilità, la stesura di report periodici, l’auditing interno ed esterno.
L’azienda assume personale neolaureato o laureando, preferibilmente in discipline economiche, con ottime capacità organizzative e di problem solving. Altri requisiti essenziali all’assunzione sono disponibilità a spostarsi, dinamicità e grande passione per lo sport. Costituirà poi tratto preferenziale l’aver condotto un’esperienza pur breve nel settore amministrativo, e la buona conoscenza dell’inglese o del francese oltre che dei principali strumenti informatici. La società offre percorsi di crescita personalizzati e opportunità di carriera; inizialmente gli assunti saranno inquadrati con un contratto di apprendistato della durata di 4 mesi. Per inviare la propria candidatura è sufficiente visitare la sezione “lavora con noi” del sito www.decathlon.it.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Stagisti tra le automobili

Next Article

Bologna "boicotta" il filosofo Vattimo

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.