Dallo stage al posto Procter&Gamble cerca talenti

La multinazionale che si occupa della produzione di beni di largo consumo, Procter&Gamble, offre la possibilità a giovani talenti freschi di laurea di iniziare un percorso di carriera all’interno dell’organico dell’azienda.
I requisiti per essere introdotti nella società sono essere laureandi o neolaureati con ottima conoscenza dell’inglese e disponibili a trasferte su tutto il territorio nazionale e oltreconfine. Le possibilità attive in questo momento sono una ventina, nel reparto “manufacturing”. I candidati ideali hanno una laurea in Chimica, Fisica e Ingegneria chimica.

Gli stage, corridoio indispensabile per entrare in azienda, hanno una durata dai 3 ai 6 mesi nei quali i tirocinanti usufruiscono una borsa di studio di 775 euro mensili, oltre alla copertura delle spese di viaggio e alloggio per coloro che provengono da una città diversa dalla sede dello stage.
Le selezioni avvengono in 3 fasi: prima si supera un questionario on line poi un test logico matematico in sede e, infine, un colloquio con i manager dell’area aziendale per la quale ci si sta candidando.
Gli interessati possono inserire la propria candidatura esclusivamente online sul sito internet www.pgcareers.com.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Siena, borse di studio per laureati e dottorati

Next Article

Napoli, over 50 a scuola di computer

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.