“Corriamo insieme” a Roma Tre

correre-grandeCorrere, correre, correre. Si corre continuamente al giorno d’oggi.

Lavoro, università e impegni vari scandiscono in  modo frenetico le nostre giornate. Ma perché correre solo per affaticarsi e non per divertirsi?

Corriamo insieme” è la nuova iniziativa sportiva lanciata da Roma Tre e dedicata a tutti coloro che desiderano iniziare o perfezionare la disciplina della corsa.

Il progetto mira alla formazione di un gruppo che tutti i lunedì, dalle ore 13 alle 14, si darà appuntamento presso la pista di atletica leggera dello stadio “Alfredo Berra” (via G. Veratti, snc.), struttura-simbolo dello sport romano.

Gli allenamenti saranno supervisionati da istruttori qualificati, che seguiranno il percorso agonistico di ogni atleta, mettendo a disposizione le proprie conoscenze tecniche in materia, indispensabili per una corretta esecuzione dell’attività. Gli allenamenti saranno organizzati in modo da preparare al meglio i partecipanti alle corse su strada su percorsi che variano dai 3 ai 10 km.

Il primo obiettivo degli organizzatori è quello di far gareggiare il gruppo formatosi al “Berra” alla 5 km “Race for the cure” in programma il prossimo 19 maggio, una competizione alla quale prendono parte atleti provenienti da ogni parte di Italia.

Con questa iniziativa Roma Tre prosegue lo scopo di valorizzare una disciplina dell’atletica leggera poco praticata in ambito universitario, ma che in passato ha regalato grandi soddisfazioni all’Italia sportiva.

Per informazioni:  [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Contro una dieta squilibrata, gli studenti si organizzano in rete

Next Article

Idee innovative per imprese di successo

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".