Con tablet e smartphones siamo comunque più stupidi di 2mila anni fa

Se pensiamo di essere dei piccoli geni perchè sappiamo utilizzare smartphones e tablet è meglio cambiare idea. Secondo Gerald Crabtree, un genetista dell’università di Stanford, l’avanzamento tecnologico non ci ha reso più intelligenti. Anzi, saremmo persino più stupidi dell’uomo di 2mila anni fa.

Se pensiamo di essere dei piccoli geni perchè sappiamo utilizzare smartphones e tablet è meglio cambiare idea. Secondo Gerald Crabtree, un genetista dell’università di Stanford, l’avanzamento tecnologico non ci ha reso più intelligenti. Anzi, saremmo persino più stupidi dell’uomo di 2mila anni fa.

Se un cacciatore-raccoglitore non riusciva a risolvere il problema di come trovare cibo moriva, e con lui tutta la sua progenie – sottolinea Crabtree – oggi invece un manager di Wall Street che fa un errore riceve un cospicuo bonus e diventa un maschio più attrattivo. Chiaramente la selezione naturale non è più così estrema“.

In rapporto all’uomo di qualche migliaio di anni fa la nostra intelligenza è sicuramente più debole – conclude Crabtree – per fortuna la società è invece abbastanza forte da contrastare l’effetto“.

Total
0
Shares
2 comments
  1. Grande e pura stupidagine. Secondo me lui è piu deficiente di 2000 anni fa. Il concetto è semplicemente questo: con la conoscenza e la cultura di 2000 anni fa si puo essere tanto intelligenti quanto la nostra epoca, quando nn si conosceva nemmeno una semplice aspirina c anzi nemmeno che cos’era un semplice raffreddore. Prova oggi a chiedere ad un bambino che cos’è un raffreddore e come deve curarlo. Non ho tempo quindi non mi dilungo con il mio concetto ma vi lascio riflettere su quello che a scritto il sig…. dove il suo pensiero ha fatto il giro del mondo

Lascia un commento
Previous Article

Posizioni aperte da Bata

Next Article

La rabbia degli studenti: picchiati e strumentalizzati

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".