Cer, megafinanziamento per ricercatori brillanti

Il Consiglio europeo della ricerca (Cer) ha annunciato la selezione dei 536 ricercatori all’inizio della carriera che riceveranno un finanziamento complessivo di quasi 800 milioni di euro. Le sovvenzioni di avviamento del Cer (fino a 2 milioni per progetto) consentiranno agli scienziati più promettenti di sviluppare idee ai confini della conoscenza.

Il Consiglio europeo della ricerca (Cer) ha annunciato la selezione dei 536 ricercatori all’inizio della carriera che riceveranno un finanziamento complessivo di quasi 800 milioni di euro. Le sovvenzioni di avviamento del Cer (fino a 2 milioni per progetto) consentiranno agli scienziati più promettenti di sviluppare idee ai confini della conoscenza e consentiranno loro inoltre di comporre la propria squadra di ricerca fra oltre 3.000 studenti di dottorato e post-dottorato, sostenendo così una nuova generazione di scienziati di punta in Europa.

Per mezzo del finanziamento più importante mai erogato il Cer sosterrà ricercatori di 41 nazionalità in 21 paesi europei. I progetti selezionati coprono un’ampia gamma di settori, dagli impatti sociali della cooperazione transmediterranea nel settore delle energie rinnovabili, passando per le protesi uditive a laser fino alla tecnologia ottica di rilevazione a distanza per le opere di ingegneria civile. La Commissaria europea per la ricerca, l’innovazione e la scienza Maire Geoghegan-Quinn ha dichiarato: “In un’economia della conoscenza globale abbiamo bisogno di nuove idee per competere. Per questo motivo investire nella ricerca di punta di livello mondiale e nella prossima generazione di scienziati rappresenta una delle grandi priorità dell’Europa.

Dopo solo cinque anni le sovvenzioni del Cer godono di fama mondiale e ci aiutano a trattenere e attrarre i migliori”. In occasione dell’ultimo bando sono pervenute 4.741 domande, con un aumento del 16% rispetto all’anno scorso, a dimostrazione della crescente popolarità e conoscenza delle sovvenzioni del Cer. Il 44% delle proposte selezionate apparteneva al settore delle scienze fisiche e ingegneristiche, il 37% alle scienze della vita e il 19% alle scienze sociali e umane. L’età’ media dei ricercatori selezionati è di circa 37 anni. Il 24% dei ricercatori sono donne, il 21% in più rispetto all’anno scorso. I beneficiari sono stati selezionati sulla base di una valutazione inter pares effettuata da 25 commissioni composte da scienziati di fama mondiale, per i quali l’unico criterio è l’eccellenza.

Le sovvenzioni di avviamento del Cer sono destinate a ricercatori di punta all’inizio della carriera, di qualunque nazionalità purché siano stabiliti o disposti a stabilirsi in Europa. Le sovvenzioni possono raggiungere i 2 milioni di euro ciascuna per un periodo massimo di 5 anni. Il Regno Unito, la Germania e la Francia sono i paesi con il maggior numero di richiedenti selezionati. La dotazione per le sovvenzioni di avviamento è stata aumentata dai 670 milioni di euro del 2011 a quasi 800 milioni di euro, corrispondenti a un aumento del 19,4%. Il Cer, che rappresenta la componente più nuova e pionieristica del settimo programma quadro per la ricerca e l’innovazione (settimo PQ), dispone di una dotazione complessiva pari a 7,5 miliardi di euro per il periodo 2007-2013.

La Commissione europea ha proposto un incremento significativo del bilancio del Cer per giungere a oltre 13 miliardi di euro nel nuovo programma quadro “Orizzonte 2020”.

Fonte: Agi

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scuola. Gli studenti vogliono più professionalizzazione in classe

Next Article

Egyptair, è si al velo per le hostess

Related Posts
Leggi di più

Si laureano prima ma guadagnano di meno rispetto agli uomini: la vita in salita delle donne dopo la fine dell’università

Presentato a Bologna il "Rapporto tematico di genere” realizzato dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea. Le donne rappresentano il 60% dei laureati italiani, finiscono in corso il ciclo di studi ma guadagnano anche il 20% in meno rispetto ai colleghi maschi. La ministra Messa: "Stop alle discriminazioni. Incentivi a quelle aziende che portano avanti politiche di uguaglianza di genere".
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".