Cattedropoli Firenze: 5 mesi di sospensione per il rettore Dei ma l’ateneo lo difende: “Esempio di correttezza”

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Firenze ha emesso ieri l’ordinanza nei confronti del rettore coinvolto nell’inchiesta dei presunti concorso truccati.

Cinque mesi di sospensione: è quanto è stato notificato dalla Procura della Repubblica a Luigi Dei, rettore dell’Università di Firenze, nell’ambito dell’inchiesta “Cattedropoli” in relazione a presunti concorsi truccati. Complessivamente gli indagati sono 39.

Il Consiglio di Amministrazione dell’Università di Firenze, intanto, preso atto della misura cautelativa di interdizione dai pubblici uffici notificata al rettore esprime “la massima fiducia nella Magistratura pur guardando con grande preoccupazione alla ricaduta della decisione assunta sull’intera comunità universitaria“.

“Proprio perché siano tutelati il valore e il prestigio di questa comunità e dell’istituzione, anche nel quadro dell’importanza che essa ricopre per la città, auspica altresì che il procedimento aperto permetta di fare quanto prima piena luce sui fatti contestati“, si legge in un comunicato dell’ateneo fiorentino.

Il Consiglio di Amministrazione è “testimone dell’azione sempre ispirata da criteri di equilibrio, trasparenza e correttezza da parte del rettore Luigi Dei, del quale ha sempre apprezzato la totale dedizione e affezione al bene della nostra Istituzione”. I membri del Consiglio di Amministrazione “confermano l’immutato impegno dell’Università di Firenze a svolgere la propria attività a favore dell’alta formazione e della ricerca pubblica”. Intanto le funzioni del rettore saranno assolte dal pro-rettore vicario Andrea Arnone. 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Valentino Rossi sfreccia all'Università di Perugia: test con la sua Yamaha nella galleria del vento di Ingegneria

Next Article

Docenti, altro che stabilizzazioni: a settembre un prof su cinque rischia di essere ancora precario

Related Posts