Campionati della Cucina Italiana 2019 – Contest ragazzi speciali

Si segnala alle SS.LL. l’iniziativa in oggetto, promossa dalla FIC – Federazione Italiana Cuochi, in collaborazione con il Dipartimento Solidarietà ed Emergenze FIC (DSE), destinata ad alunni degli Istituti Professionali, indirizzo Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera, con “Programmazione Differenziata”.
Il Contest prevede lo svolgimento di due concorsi, “Cucina calda” e Cucina fredda “Antipasto tipico all’Italiana“, che si svolgeranno in data 16 febbraio 2019, nell’area dei Campionati della Cucina Italiana presso Igexpo della Fiera di Rimini.
L’iniziativa si propone, attraverso lo svolgimento dei concorsi, di incoraggiare un’esperienza extrascolastica che possa rappresentare, da un lato, una reale applicazione dei concetti appresi nel percorso scolastico e, dall’altro, un momento di crescita personale attraverso esperienze reali nel mondo lavorativo.
Le due competizioni si svolgono all’interno di un contesto altamente qualificato a livello nazionale, come quello dei Campionati della Cucina Italiana, sotto la supervisione della medesima Giuria internazionale dei Campionati e con premiazione finale sul palco centrale della manifestazione.
Non solo un’esperienza per mettersi alla prova, ma anche un momento di confronto e dialogo, per i team coinvolti, con le maestranze professionali di ogni categoria. Possono iscriversi gratuitamente ai due concorsi gli allievi del 3°,4°e 5° anno dell’indirizzo Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera – articolazione Enogastronomia – con “Programmazione Differenziata”, insieme ad un loro compagno di classe, attraverso apposita scheda di partecipazione compilata on-line, reperibile, insieme al Regolamento dei concorsi, sul sito  www.fic.it
Per ogni concorso, ciascun Team è composto da 2 persone, di cui uno studente del 3°, del 4° o del 5° anno con “Programmazione Differenziata” e un suo compagno di classe. I Team degli allievi devono essere accompagnati da un insegnante/tutor dell’istituto di provenienza, il quale può sostenere i ragazzi nel coordinamento delle attività.
Ciò premesso, si pregano le SS.LL. di voler diffondere la presente nota alle istituzioni scolastiche del territorio interessate, stante la rilevanza dell’iniziativa, che costituisce per le studentesse e gli studenti un’ occasione di confronto e approfondimento per integrare, ad un tempo, competenze e creatività.
BANDO

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Pubblicate le materie della seconda prova di maturità 2019

Next Article

Telefonini, Miur, Salute e Ambiente recepiscono con favore la decisione del Tar del Lazio

Related Posts
Leggi di più

Un lavoro da 1.250 euro al mese? I neolaureati dicono no

I dati del 26esimo rapporto di Almalaurea fotografano un cambiamento di esigenze da parte di chi si affaccia, dopo l'università, sul mercato del lavoro: non si è più disposti ad accettare stipendi non ritenuti consoni al titolo di studio ottenuto.