Cambridge, quando di lato B si fa virtù

Sono cinque gli scatti osè delle studentesse tra cui spicca quello di Meredith Wolfson, la ragazza infatti posa di spalle solo in intimo all’interno della biblioteca (vedi foto).

Fioccano le polemiche. Gli organizzatori del concorso stanno cercando di difendere in ogni modo l’idea bizzarra ricordando che un concorso simile è stato organizzato anche per i maschietti. Non la pensa allo stesso modo Ruth Graham rappresentante dell’associazione femminile dell’università di Cambridge che al Daily Mail ha spiegato: “Come rappresentanti della comunità di Cambridge, abbiamo la responsabilità di schierarci contro la rappresentazione delle donne come oggetti sessuali“.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Profumo, la scuola è il presidio della democrazia

Next Article

«Caro Paolo siamo tornati per non dimenticare»

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.