Brera: studente straniero prova a farsi un selfie, ma distrugge statua dell’800

studente straniero prova a farsi un selfie ma distrugge statua dell'800
La statua della gipsoteca dell’Accademia di Belle Arti di Brera amputata dallo studente. Foto: Nicola vaglia – Fonte: Corriere della Sera

 

Studente distrugge statua dell’800 – Sale su una statua antica per scattarsi un selfie, ma finisce con l’amputare la gamba alla preziosa opera d’arte. Succede a Brera, nella  gipsoteca dell’Accademia delle Belle Arti. La scoperta, questa mattina, da parte del personale di Ateneo che ha trovato la la statua mutilata e i pezzi di gesso sparsi sul pavimento.

Per ricostruire la scena è stato necessario ricorrere alle telecamere di sorveglianza dell’Università che hanno ripreso uno studente, probabilmente straniero, nell’atto di arrampicarsi sulla statua pur di scattarsi una fotografia con lo smartphone (un selfie appunto).

Dall’Ateneo fanno sapere che l’opera d’arte, pur non avendo un grande valore artistico, risale all’inizio dell’800 e rappresenta uno dei tanti calchi in gesso e terracotta, provenienti dalle botteghe dei migliori maestri scultori dell’epoca, tra cui anche quella di Antonio Canova.

Si tratta del secondo episodio, in pochi giorni, che coinvolge la deturpazione di un opera del patrimonio artistico italiano ad opera di uno studente straniero: ieri a Roma, infatti, un ragazzo canadese di 15 anni è stato fermato dagli addetti alla sicurezza del Colosseo: il giovane aveva letteralmente staccato un pezzo di muro dell’Anfiteatro Flavio per riportarselo in patria come souvenir.

A segnalare l’atto vandalico, stavolta, è stato un turista in visita al Colosseo che ha fotografato il giovane canadese al momento del danneggiamento per poi mostrare la prova del misfatto ai vigilanti che sono riusciti così ad intervenire tempestivamente. Nello zaino dello studente, oltre al pezzo di marmo, anche un frammento di ceramica proveniente, probabilmente, dallo stesso sito archeologico.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Edilizia scolastica, l’ok dalla Conferenza degli Architetti: “Pronti a partire”

Next Article

Rapporto ANVUR - Università: il fallimento del 3+2

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".