Blow up ed ecomostri

L’Italia non è solo terra di patrimoni artistico-storici, ma di bellezze naturali che vanno salvaguardate in nome dell’ambiente e della società civile.Ognuno di noi con i mezzi tecnologici di cui è in possesso, può contribuire a fare la differenza, fotografando e pertanto documentando gli scempi edilizi che deformano il nostro paesaggio, sottraendone la sua identità e soffocando la natura che ci circonda. A questo fine, nasce Nuovo Paesaggio italiano, promosso dal fotografo Oliviero Toscano e il direttore della Normale di Pisa, Salvatore Settis.

L’Italia non è solo terra di patrimoni artistico-storici, ma di bellezze naturali che vanno salvaguardate in nome dell’ambiente e della società civile.
Ognuno di noi con i mezzi tecnologici di cui è in possesso, può contribuire a fare la differenza, fotografando e pertanto documentando gli scempi ediilzi che deformano  il nostro paesaggio, sottraendone ‘ identità e soffocando la natura che ci circonda.
A questo fine, nasce Nuovo Paesaggio italiano, promosso dal fotografo Oliviero Toscano e il direttore della Normale di Pisa, Salvatore Settis.
Un progetto  una ricerca, che grazie all’apporto di ogni partecipante, diventerà un archivio multimediale, un sito internet, un’esposizione collettiva in costante aggiornamento.
Un contenitore culturale legato e applicato, non solo, alla territorialità, ma anche agli usi e ai costumi degli italiani.
La fotografia, come ogni forma di arte, può trasformarsi in testimonianza, in memoria storica dell’umanità.
Si invitano per tanto i giovani di ogni parte di Italia, ambientalisti, amanti della fotografia  a partecipare a un progetto di dimensione collettiva che prenderà corpo mediante il materiale inviato.
Un’opera corale a testimonianza che la cittadinanza attiva può contribuire a migliorare il nostro paese.
Tutti gli interessati possono iniviare le loro immagini al seguente indirizzo: [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Turismo e innovazione

Next Article

Novita dal MIUR: test INVALSI e materie in inglese

Related Posts
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.