Best and Worst Jobs 2013: ecco la classifica dei migliori lavori dell’anno

best and worst jobs 2013

Quali sono i migliori e i peggiori lavori del 2013? La risposta la dà il Wall Street Journal che oggi pubblica la classifica Best and Worst Jobs 2013 stilata dal sito CareerCast.com.

Il primo gradino del podio è occupato, un po’ a sorpresa, dall’attuario, ovvero quel professionista che valuta un patrimonio a una data scadenza futura, attualizzandolo alla data odierna, determinando nel calcolo gli eventi che influiscono sul valore finale. Al secondo posto, scende di una posizione rispetto allo scorso anno, l’ingegnere biomedico, seguito da quello informatico. Completano la top five l’audiologo e il programmatore finanziario.

Una classifica stilata in base a cinque criteri principali: impegno fisico, ambiente di lavoro, guadagno, stress e possibilità di assunzione. Gli esperti di CarrerCast hanno, poi, selezionato i 200 lavori più richiesti e più rilevanti sul mercato del lavoro americano e hanno raccolto dati dal Bureau di Statistiche sul lavoro e da altri uffici governativi.

Moltissime, quindi, le professioni raccolte e stupisce trovare agli ultimi posti della graduatoria lavori come quello dell’attore (197 esimo) o del militare (198 esimo). L’ultima piazza, poi, è riservata ai giornalisti dei quotidiani che riescono nella difficile impresa di scalzare dal fondo della classifica persino i taglialegna.

Per scoprire in quale posizione si piazza il vostro impiego o quello dei vostri sogni, a questo link trovate la classifica completa.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Novoli - Festa non autorizzata nell'Università: aule distrutte. Disagi per gli studenti

Next Article

Guardare la tv fa ingrassare: 2 chili per ogni ora passata davanti allo schermo

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.